Trova le risposte!
Un viaggio esclusivo all'interno dell'energia, concepito e realizzato attraverso nuovi strumenti e linguaggi dove si stimola l'interesse e la creatività dei visitatori.
Ti trovi in: Museo Energia > Profilo Utente
Profilo di Bottani
  Nome: Bottani  - 

Curriculum di Carlo Enrico Bottani

Nato a Milano il 5 febbraio 1951.
Professore ordinario di Fisica sperimentale della materia nel Politecnico di Milano, docente di Solid State Physics.
Ha svolto attività di ricerca nel campo della microdinamica delle dislocazioni nei cristalli, dello scattering di luce da parte di fononi acustici e ottici in solidi a bassa dimensionalità, in sistemi di nanoparticelle e di nanotubi. Ha successivamente esteso l’attività di ricerca alla fabbricazione di materiali nano strutturati e a nuove tecniche di studio, quali la microscopia a forza atomica e la microscopia e spettroscopia a effetto tunnel. Oltre che verso applicazioni in campo chimico (catalisi), sensoristico e biomedicale (nanomedicina), la ricerca è ora orientata soprattutto in campo energetico (nanofotovoltaico).
E' autore o coautore di 255 pubblicazioni (tra cui 164 articoli su riviste internazionali, 23 contributi su invito in volumi internazionali e 5 brevetti). Tra i coautori si citano il premio Nobel Richard Smalley e Michael Graetzel, inventore delle omonime celle fotovoltaiche. Ha un indice di Hirsch h=31 (ISI) e h=37 (Google Scholar). E' autore della voce quadro Dislocazioni dell'Enciclopedia delle Scienze Fisiche, Istituto dell'Enciclopedia Italiana e coautore di due voci della Encyclopedia of Nanoscience and Nanotechnology: Mechanical Behavior of Nanomaterials e Raman Scattering in Nanostructures. E’ autore del libro divulgativo Il mestiere della Scienza (La ricerca scientifica fra artigianato e Big Science) 2015.
E’ stato responsabile scientifico e/o coordinatore in numerosi progetti di ricerca anche internazionali tra cui un progetto LINK UK dal titolo Characterization of Surface Roughness and Sub-Surface Damage in collaborazione con le università di Oxford, Warwick e Durham e le imprese Morgan Matroc, Pilkingtons, Logitech e Bede Scientific.
E' stato presidente di Consiglio di Corso di Studi e direttore di Dipartimento. E’ stato coordinatore del Centro di Eccellenza MIUR del Politecnico di Milano: NEMAS - Nano Engineered MAterials and Surfaces (Centro per l’Ingegneria dei Materiali e delle Superfici Nanostrutturati) per tutto il periodo di cofinanziamento ministeriale (2003-2006).
Ha fatto parte (2004-2006) del Comitato Scientifico Internazionale dell’Area di Ricerca di Trieste (AREA Science Park) con Mauro Ferrari, Emiliano Duch, Raffaele Liberali, Dominick Salvatore e Sergio Dompé. Tra le numerose conferenze su invito si ricordano: “Nanotechnologies: a general introduction” tenuta al CERN di Ginevra il 11 giugno 2007 nell’ambito del Academic Training Lecture Program, nel novembre 2008, la prolusione "Vedere e manipolare gli atomi: dal sogno di Feynman ai materiali del futuro" in occasione dell'Inaugurazione del 146° anno accademico del Politecnico di Milano e il 20 febbraio 2014 la prolusione “Il riduzionismo di fronte alla complessità nella fisica dei nuovi materiali” in occasione dell’Inaugurazione del 211° a.a. dell’Istituto Lombardo – Accademia di Scienze e Lettere.
E’ il coordinatore del Dottorato di Ricerca in Scienze e Tecnologie Energetiche e Nucleari e membro della Direzione della Scuola di Dottorato del Politecnico di Milano. E’ socio ordinario dell’Istituto di Studi Superiori dell’Insubria Gerolamo Cardano e membro effettivo dell’Istituto Lombardo – Accademia di Scienze e Lettere.
 
» Indietro